Bitcoin è più vicino alla cima o al fondo?

Bitcoin è più vicino alla cima o al fondo?

Scambiato a un valore di 31.759 dollari al momento della stampa, il profitto/perdita netto non realizzato di Bitcoin è stato respinto mentre è entrato nella zona di „euforia“ sui grafici. Questo è uno sviluppo interessante, soprattutto perché gennaio 2021 finora si è rivelato un mese di contrasti, con Bitcoin che ha registrato un ATH di quasi 42.000 dollari e un fondo apparente di 27.290 dollari.

Dal momento che una quasi assenza dalla zona di euforia non segnala che la crescita di Bitcoin è bloccata, c’è spazio per un’ulteriore scoperta e recupero dei prezzi nelle settimane seguenti. Al contrario, questo può essere considerato un segno positivo, dato che l’ultima volta che Bitcoin Pro è stato respinto l’ingresso nella zona blu, il prezzo è aumentato del 900% per colpire il top nel 2017.

Il Bitcoin è più vicino al top o al bottom?

Per affermare il segnale del grafico NUPL, rivolgiamoci al mercato dei futures e delle opzioni del Bitcoin. Al momento della scrittura, il Bitcoin Futures Funding Rate era sotto lo 0,01% sul margine della moneta di Binance. Il numero di short ha superato i long, e lo stesso accade dopo molto tempo nell’attuale ciclo di mercato.

Le opzioni Bitcoin su CME hanno segnalato un calo di interesse da parte delle istituzioni. All’inizio di questa settimana, solo 8 contratti sono passati di mano nel mercato delle opzioni e gli strike di 35.000 dollari sono emersi come il punto caldo di gennaio. Determinare se il prezzo è più vicino alla cima o al fondo può essere una sfida, dal momento che il prezzo è stato molto instabile di recente. Con variazioni del 10%, in alti e bassi nel corso delle ultime due settimane, il prezzo sembrava essere in equilibrio tra 31.000 e 35.000 dollari.

È probabile che il prezzo di Bitcoin scenda più vicino al fondo se il premio Coinbase scendesse, i deflussi diminuissero, i minatori iniziassero a vendere su larga scala, o il mercato delle opzioni spostasse il peso verso i venditori e le put nel breve periodo. Infatti, in un recente tweet, l’analista Joseph Young ha suggerito che queste sono le tre principali situazioni in cui il prezzo di Bitcoin potrebbe toccare il fondo.

Nel breve termine, tuttavia, il prezzo potrebbe rimanere sotto i 35.000 dollari, più vicino al massimo che al minimo, a meno che la gamma non si sposti da 31.000 a 35.000 dollari e oltre. L’offerta attiva e l’aumento delle riserve sugli scambi spot suggeriscono che questo spostamento potrebbe non arrivare presto. Fino ad allora, il prezzo rimarrà più vicino al fondo, se $30.000 è da prendere come nuovo fondo.

Il prezzo di Bitcoin è rimasto più o meno sopra i 30.500 dollari sui grafici dopo il suo breakout oltre i 25.000 dollari. Cosa suggerisce questo? Beh, questo suggerisce che $30.000 potrebbe essere il fondo a breve termine, fino a un’inversione di tendenza o un breakout sopra il livello di $35.000.

Kommentare sind deaktiviert.